Farfalle alla curcuma, con verdure e pomodorini (quasi)confit

Ieri sera doveva essere una serata tranquilla: la sagra in paese, 
una birra, e poi a riposare.
Perchè stamattina ci si doveva alzare presto.
Ma.
Tutto questo non s'aveva da fare.
Evidentemente. 
E' stata una serata impegnativa...
Bellissima, ma certo non tranquilla, ecco.
Stamattina le cose che dovevo fare me le sono trovate comunque sul groppone, 
quindi sono uscita dal sarcofago, 
ho spaventato dei testimoni di Geova che hanno suonato alla porta, 
solo mettendo fuori la faccia,
ho stretto le bende e son rimasta mummificata, 
anche davanti al mio pc. 
Verso mezzogiorno ho scoperto che le mummie hanno degli sprazzi creativi in cucina
che io, da personcina integra quale sono,
non avrei mai avuto.
Le spoglie di me che si trascinavano rimbalzando tra il lavandino e il fornello, 
hanno partorito una delle migliori paste con verdure che io abbia mai mangiato. 
E leggera tra l'altro, 
dietetica,
detox.
No beh. 
Sto esagerando.

Fly down e schiva i sassi Ele.



FARFALLE ALLA CURCUMA CON VERDURE E POMODORINI quasiCONFIT
Ho tagliato a metà dei pomodorini, li ho disposti su una placca da forno, li ho salati, pepati, spolverati con un pizzico di erbe provenzali secche, pecorino romano e un filo d'olio evo. In forno a 200° per 15/20 minuti.
Ho tritato della cipolla bianca e l'ho soffritta in un filo d'olio evo. Ho aggiunto del peperone giallo tagliato a dadini e l'ho ammorbidito bagnandolo con qualche cucchiaiata di brodo vegetale caldo. 
Aggiungo zucchine tagliate sottili, salto qualche istante. Quindi condisco con sale, pepe e peperoncino in polvere. 
Quando butto le farfalle, aggiungo all'acqua bollente un cucchiaino da caffè di curcuma, che conferirà alla pasta un bel colore giallo e un fresco sapore. 
Scolo le farfalle, le verso nel tegame con le verdure, aggiungo fiori di zucchine tagliati a striscioline e salto la pasta (nb: causa scarsa coordinazione odierna, mi sono lanciata delle farfalle in faccia. Senza nemmeno tentare di schivarle. Farfalle in faccia. Il dopo dei pesci. ). 
Un filo di olio evo a crudo, distribuisco le farfalle nei piatti con i pomodorini (quasi)confit e pecorino romano grattugiato. 

Dopo questa pasta sono un pò risorta.








Commenti

Post più popolari